Cinema

Un Gatto e una Volpe per il cinema di Rfa

Un Gatto e una Volpe per il cinema di Rfa

Il cinema che appassiona, il cinema che coinvolge, che fa sorridere, piangere ed arrabbiare. Il cinema per famiglie e quello per i veri cultori di genere. Il cinema blockbuster e quello d’essai. Tanti i film che abbiamo visto, che abbiamo amato e odiato e tante le pellicole che ci hanno preso per mano da ragazzini e ci hanno accompagnato fino a che non siamo diventati grandi. Una passione fatta di momenti, primi piani, colonne sonore ed emozioni impossibili da cancellare. In tutti questi anni, il cinema è stato oggetto di grandi cambiamenti e stravolgimenti non sempre positivi; si parla di serialità nel cinema, di troppe pellicole legate all’universo Marvel e di una costante discesa nella curva della qualità dovuta al progressivo impoverimento di idee e valide sceneggiature. Ma esiste ancora quel cinema immortale: un mondo del quale i malinconici parlano con gli occhi lucidi. Un mondo dove esistevano le piccole sale e dove il film potevi vederlo anche più di una volta, se restavi seduto al tuo posto. Un cinema maiuscolo, fatto di capolavori dai quali la moderna celluloide ha attinto senza pietà, producendo remake sin troppo patinati e di dubbio gusto.

Un cinema fatto di pilastri ed eternità, tra attori e registi. 

E cosa c’entrano il Gatto e la Volpe? Beh, a parte il fatto che entrambi sono due personaggi rimasti nell’immaginario collettivo, furbi ma non troppo e saccenti quanto basta, sono anche i più esperti per parlare ironicamente e con leggerezza, di quel cinema che purtroppo non esiste più ma che tantissimi amano ricordare e rivivere, grazie anche al supporto della rete, che ha ritrovato e messo online capolavori mai più proiettati nelle multisale o trasmessi in TV.

Dopo Arrivano i Nostri, Hector (Ettore Pancaldi) e il CaRfa (Fabrizio Carollo), approdano a Radio Frequenza Appennino con una nuova rubrica, dal titolo “Il Gatto e la Volpe” appunto. Monografie su attori e registi di un passato nemmeno troppo lontano e grandi esponenti della Settima Arte, saranno i protagonisti delle puntate che andranno in onda, a cadenza quindicinale, sulle onde di www.frequenzappennino.com, il mercoledì alle ore 11 (in replica il sabato alla stessa ora).

Era un’idea che frullava nelle nostre teste da parecchio tempo” ha commentato il CaRfa “Ma abbiamo potuto metterla in atto soltanto adesso, a causa di impegni miei e di Ettore che non ci lasciavano molto tempo. Siamo molto grati a Rfa di credere in questo nuovo format, che avrà gli stessi toni leggeri di Arrivano i Nostri, ma che spulcerà di più sui nomi del grande schermo, alternando le chiacchierate a succosi estratti ricercati e pescati dalla rete. Non mancheranno anche maggiori interventi da parte del nostro insostituibile regista, che è ormai parte integrante e preziosa di ogni nostro delirio radiofonico! Quello che speriamo è che tutti i nostri ascoltatori possano seguirci con lo stesso affetto che ci è stato dimostrato per Arrivano i Nostri e quello che promettiamo è che faremo tutto e di più per non deludere le loro aspettative!

Resta ancora da stabilire chi farà il Gatto e chi la Volpe e, nella speranza che il regista Matteo Nobili abbia ancora tanta pazienza per sopportare e supportare i due folli speaker, vi invitiamo a seguire questa nuova e scanzonata avventura radiofonica, sulle note de Il Terzo Uomo di Orson Welles, per tutti coloro che hanno amato ed amano il cinema che non c’è più e vorrebbero che tornasse, ma anche per i tanti che vogliono (ri)scoprirlo per emozionarsi con i primi piani e le musiche e non con esplosioni e tanti, esagerati, effetti non più così speciali.

Siete pronti? Allora spegnete le luci, scaldate i cuori e iniziamo con la magia. CIAK!

  • 7
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    7
    Shares

Fabrizio Carollo

febbraio 26th, 2018

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.